Software verticali nel settore retail fashion e no-food

Sin dal 1985, Autel ha saputo farsi conoscere e apprezzare per la sua abilità nell’anticipare e assecondare le esigenze delle aziende, con la creazione e la distribuzione di soluzioni verticali nell’ambito no-food, con particolare riferimento al settore fashion.

Grazie a un operato basato sulla qualità della ricerca, su abilità tecniche specifiche e sullo spirito di servizio, l’azienda marchigiana ha collaborato con i più importanti brand del nostro Paese permettendo loro di gestire i processi retail nel miglior modo possibile e ottimizzare i diversi processi delle reti di vendita.

Tra i prodotti di prestigio di Autel c’è senza dubbio Best Store, soluzione di nuova generazione a struttura verticale ideale per i negozi e i magazzini di abbigliamento, pelletteria, oggettistica, accessori ed elettronica.

Con particolare riferimento al settore fashion, questo software consente – tra l’altro – di creare un univoco archivio clienti con strategie direzionali, analisi di dati, attività di marketing e gestione delle campagne di fedeltà, oltre che realizzare una anagrafica cliente su misura e personalizzabile e tessere nominali che consentono di riconoscere il cliente in tutta la rete attraverso il codice a barre.

Inoltre, Best Store offre l’opportunità di esportare le anagrafiche del CRM verso i provider di posta elettronica, i data warehouse, le aziende di marketing e i provider SMS, ma anche di generare gestioni acconti, carte regalo, carte fedeltà, gestioni punti, estratti conto per i clienti con il saldo dei punti ed emissioni dei buoni spesa.

I vantaggi che derivano dal ricorso ad Autel e al suo sistema cloud sono notevoli, a partire dalla diminuzione del Total Cost of Ownership, il cosiddetto Tco, che permette di risparmiare in misura significativa sulla manutenzione, sull’acquisto, sulla dismissione e sull’installazione di programmi e materiale hardware: ciò implica, tra l’altro, che non è indispensabile essere in possesso di un computer specifico per poter usare le applicazioni cloud.

Di conseguenza, ci si può concentrare unicamente sul proprio core business, senza perdite di tempo o distrazioni: senza dimenticare il fatto che non c’è bisogno di assumere personale qualificato che gestisca l’infrastruttura, poiché essa fa parte del cloud.

Non solo: i vantaggi sono evidenti anche a livello di software, nel senso che non c’è più la necessità di comprare licenze a vita che richiedono aggiornamenti ogni anno e relativi costi di supporto: il pagamento è, per così dire, reale, visto che dipende solamente dall’utilizzo effettivo. In più, il supporto e gli aggiornamenti sono disponibili in qualunque momento.

Altro pregio di non poco conto dei software retail Autel, incluso Best Store, è che si può accedere alle applicazioni e ai dati anche quando si è in mobilità, in qualsiasi momento e in qualsiasi posto ci si trovi, avendo a disposizione qualunque genere di dispositivo mobile.

Software verticali nel settore retail fashion e no-foodultima modifica: 2014-09-26T15:38:00+02:00da cubetoni
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento